Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Archivio - Categoria ‘Video’

Public Service Broadcasting: la prima intervista italiana!

Dopo averne trasmesso tutte e undici le tracce, la scorsa settimana, continuiamo a parlare di Inform – Educate – Entertain, album di debutto dei londinesi Public Service Broadcasting. Giovedì abbiamo raggiunto la band al telefono, cogliendo J.Willgoose Esquire a Aberdeen, in Scozia: quel giorno il tour britannico faceva tappa lassù, al nord.

Nell’intervista che potete riascoltare qua sotto non ci siamo limitati al disco: abbiamo chiesto al nostro ospite quando e come ha conosciuto quella che oggi è l’altra metà dei PSB, Wrigglesworth, ma anche della musica che J. ascolta, di come la sceglie. Non potevamo però esimerci dal chiedere come i due lavorano con i campioni, appunto, del servizio di trasmissione pubblica. Scoprirete che le fonti sono molteplici e che, talvolta, questi frammenti sono storici: nel brano che potete ascoltare qua sotto, per esempio, c’è un campione che proviene dal 1937, dove il protagonista è un giornalista della BBC completamente ubriaco. Infine, una speranza: vedere la band dal vivo in Italia. Forse a settembre?


Francesco | 09:00 | Monday 13 May 2013 | Comments Off
Disco della settimana, Interviste, Mp3, Podcast, Video

La strana coppia? Teho Teardo racconta Blixa Bargeld e Still Smiling

Abbiamo sentito Teho Teardo di recente: gli Elio Petri erano venuti a Maps per fare un’anteprima live del loro nuovo album in cui suona anche il musicista di Pordenone e noi l’abbiamo chiamato all’insaputa della band per fare loro una sorpresa. L’occasione per sentire Teardo lunedì, però, è stata irrinunciabile.

Domani, infatti, sarà al Senza Filtro insieme a Blixa Bargeld per presentare dal vivo il disco firmato con il cantante degli Einstürzende Neubauten, Still Smiling. Si tratta di un album interessante e profondo, che riporta alla mente tutta la musica che hanno conosciuto, vissuto e suonato i due autori, senza risultare neanche per un attimo nostalgico o “fatto alla maniera di”. Un disco bello anche da vedere, grazie alle fotografie di Thomas Rabsch. Ascoltate l’intervista e la traccia di apertura: come ci ha detto Teardo al telefono, non poteva esserci introduzione migliore all’album, che ha tra i suoi temi anche la lingua e le differenze linguistiche.


Francesco | 09:00 | Friday 10 May 2013 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast, Video

Elio e le storie tese: è arrivato L’album biango

Nella sua seconda stagione Maps ha intervistato gli Elio e le storie tese a proposito dell’uscita di Studentessi; era il 2008 e, in questi cinque anni, la storica band ne ha fatte di cose: tra tour a non finire e presenze a teatro e in tv, il tempo è passato. Ma martedì scorso è arrivato finalmente L’album biango, il nuovo disco di Elio e soci.

Proprio nel giorno della sua uscita abbiamo intervistato Elio e il chitarrista Cesareo, sfumando in entrata la canzone che trovate qua sotto. Un album per certi versi distante dagli altri: la forma dell’invettiva, di cui abbiamo parlato a lungo, è molto più presente qui che in altri dischi. “Ma”, ci ha detto Elio, “non va presa sul serio: semplicemente fa ridere“. Così come sono particolarmente divertenti (per i fan di lunga data) i richiami ai primissimi album della band, disseminati tra una traccia e l’altra e presenti, ovviamente nel titolo. Premete play, abbiamo chiacchierato anche di questo.

Francesco | 09:00 | Thursday 9 May 2013 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast, Video

Il sogno dei Brothers in Law

Li avevamo conosciuti all’epoca del primo ep: Grey Days era stato presentato in un periodo nevoso, come si confà all’inverno, e  a febbraio del 2012 avevamo parlato della prima uscita dei marchigiani Brothers in Law. Poco più di un anno dopo ritroviamo la band, entusiasta per l’uscita di Hard Times for Dreamers, primo “full length”, che ha portato il gruppo anche al South by Southwest in tempi recentissimi.

Nel giorno del loro live al Covo con Mac DeMarco, abbiamo sentito i “cognati” nella persona di Andrea Guagneli, che ci ha raccontato l’ultimo periodo della band, tra Stati Uniti, video e vinili di cui questa volta la neve non ha ostacolato produzione e consegna. Per voi, come sempre, intervista e canzone.

Francesco | 09:00 | Wednesday 8 May 2013 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast, Video

Raudo live: Gazebo Penguins a Maps

Di certezze nella vita ne abbiamo poche: ma siamo felicemente sicuri che, quando esce un nuovo disco dei Gazebo Penguins, la band verrà a presentarlo dal vivo a Maps. I Gazebo sono venuti per The Name Is Not the Named, hanno fatto tutto Legna in una manciata di minuti, ci hanno regalato due inediti, sempre dal vivo e, due martedì fa, ci hanno portato Raudo, proprio nel giorno in cui il nuovo album veniva reso disponibile in free download sul sito della band.

Il live è stato trasmesso in diretta streaming video (grazie a Damiana&Max), ma potete rivedere e riascoltare tutto. Tre canzoni e, in mezzo, dissertazioni varie sui concetti di collettività e tempo e altre cose ancora. Insomma, un buon modo per prepararsi alla data di domani sera al TPO, qui a Bologna. Basta parole scritte: siamo felici, ancora una volta, di lasciare spazio alla band che ha firmato uno dei nostri ultimi dischi della settimana. Sono là nella foto che ridono, insieme al fonico Andrea Suriani e al quarto pinguino Raffaele Marchetti.

Francesco | 09:00 | Friday 3 May 2013 | Comments Off
Disco della settimana, Interviste, Live, Mp3, Podcast, Video

Il nuovo disco dei Phinx: tra analogico e digitale

Si chiama Hòltzar, una parola cimbra, propria di una zona dell’alto Veneto: i Phinx tornano con un nuovo disco, che viene presentato questa sera in Zona Roveri. Un album che mischia suoni di foggia, forma, natura e provenienza diversa, portando ancora più in là l’eclettismo della band. Una band, come tutte, spesso in viaggio: e infatti abbiamo colto Francesco Fabris (voce e chitarra della band) ieri sulla strada per Roma, che ha ospitato la prima data del nuovo tour.

Con Francesco abbiamo parlato di cosa vuol dire sperimentare per la band: un’attitudine che non tocca solo i suoni scelti, ma anche gli ambiti. Del 2011 è una collaborazione con un festival di danza del Trentino, per fare un esempio. Ma nell’ultimo album si sente davvero che la spinta a cercare nuove soluzioni è forte, anche a costo di sbagliare. In attesa del live di stasera, ecco intervista e il nuovo video per la traccia “Ministry of Fog”.

Francesco | 09:00 | Thursday 4 April 2013 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast, Video

Gli Ornaments ci regalano una canzone inedita dal vivo

L’attesa, talvolta, ripaga. E il rischio anche. Non siamo diventati una trasmissione di autoaiuto, ci stiamo riferendo a cose molto concrete intorno agli Ornaments: abbiamo aspettato tanto per il disco e poi Pneumologic è arrivato (e ne abbiamo parlato qua).

In occasione dell’uscita del disco, la band ci aveva promesso un live in studio: una promessa non semplice da mantenere, considerando i suoni che si dipanano, oscuri ed elettrici, tra le tracce dell’album. Ma Davide Gherardi, Alessandro Zanotti, Enrico Baraldi e Riccardo Bringhenti hanno portato nei nostri studi (nel pomeriggio del live al Locomotiv Club) qualcosa di più. Quello che potete sentire e vedere qua sotto è un brano scritto apposta per Maps, o quasi: gli hanno dato un nome in diretta, “333″. Scoprite perché ascoltando l’intervista.

Francesco | 09:00 | Thursday 28 March 2013 | Comments Off
Interviste, Live, Podcast, Video

Suz, live!

Dopo avere parlato con lei di One Is a Crowd, l’abbiamo voluta in studio: e Suz, puntualmente, è arrivata giovedì 7 marzo nella sede di Radio Città del Capo, per un live che vi abbiamo trasmesso in diretta audio e video, grazie alla premiata coppia Damiana&Max. La musicista non era sola: con lei Mannaman al basso e Michelino Pardo dei Casino Royale ai macchinari.

Nella mezz’ora insieme, la band non solo ci ha regalato quattro canzoni in versione live solo per Maps, tutte tratte dall’ultimo disco, ma anche delle belle chiacchiere, con un’ospite a sorpresa: a un certo punto, lo sentirete, è intervenuta al telefono Angela Baraldi, una delle “guest star” presenti sull’album. Quando Maps (nonostante la caratura degli ospiti) si trasforma in show nazionalpopolare del sabato sera…

 

Francesco | 09:00 | Monday 18 March 2013 | Comments Off
Live, Mp3, Podcast, Video

“Il rumore dell’oceano alla radio”: John Grant ci parla di Pale Green Ghosts

L’abbiamo scoperto (un po’ in ritardo) con il meraviglioso Queen of Denmark. L’abbiamo poi visto due volte, a Bologna, e John Grant ci ha conquistato anche dal vivo. Aspettavamo, come tanti, il seguito dell’album suonato con i Midlake (di cui avevamo parlato tempo fa con il musicista): ma quando i primi segnali del nuovo disco sono comparsi, siamo rimasti spiazzati. L’elettronica e John Grant? Eppure la prima traccia di Pale Green Ghosts, la title-track oltretutto, è spiazzante: i beat di Biggi Veira (del collettivo islandese Gus Gus) immergono il disco in un’atmosfera completamente diversa, cupa, pulsante e dura.

Eppure l’album conquista: il livello di scrittura di Grant è elevatissimo e la presenza di alcuni timbri “inediti” non tocca la coerenza dell’autore che racconta, ancora una volta, di se stesso e dell’amore, spesso perduto e fonte di dolore.
Lunedì John Grant era in Italia per la promozione del disco, uscito quel giorno: l’abbiamo chiamato al telefono per saperne di più dell’album, ma anche della nuova fase della vita che il nostro sta affrontando. In attesa della data del 13 aprile a Bologna, l’intervista è qua, per voi: se volete leggerla, la trovate in forma scritta a questo link.

Grazie a Simone Sabattini per avere doppiato la voce di John Grant.

Francesco | 09:00 | Friday 15 March 2013 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast, Video

Lo show più stupido (e divertente) del mondo: Kid Koala a Murato!

Non ci permetteremmo mai di definire il suo Vinyl Vaudeville in questo modo, ma è stato lo stesso Kid Koala (all’anagrafe Eric San) a dare il sottotitolo allo spettacolo che ha portato venerdì al Locomotiv per l’appuntamento con Murato. Tre ballerine, pupazzi, robot, burattinai e, come è ovvio, tutta la sbalorditiva bravura che il musicista mette nel creare canzoni con tre giradischi, qualche loop e dei campionatori.

Nel pomeriggio dell’8 Kid Koala è passato dai nostri studi insieme a Giovanni Gandolfi, per raccontare (senza rovinare la sorpresa) cos’è il live e per parlarci dell’ultimo 12 Bit Blues, uscito a settembre per la NinjaTune. Scoprite anche voi come si fa a fare un pezzo a chilometro zero e cosa c’entra l’insalata caprese in questo senso ascoltando l’intervista qua sotto.

Foto di Emanuele Rosso: il set della serata è qua.

Francesco | 09:00 | Monday 11 March 2013 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast, Video