Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Una giornata con i Soft Pack

Del debutto dei Soft Pack aveva già parlato Enzo qualche giorno fa e sottoscriviamo in pieno… il disco degli ex-Muslims è veloce e cartavetrato, un rock’n'roll senza fronzoli e assolutamente gustoso.

La band ha registrato il disco con il grande Eli Janney già nei Rain e ovviamente nei Girls Against Boys: la produzione è perfetta e riesce benissimo a fondere suono vagamente Dischord e rasoiate alla Drive Like Jehu/Hot Snakes in qualcosa di più semplice e fruibile. Niente di originale ma il disco si fa apprezzare. Tra le 11 tracce si distingue sicuramente la ballata Mexico, sentitela in fondo al post.
Nel frattempo divertitevi a vedere The Soft Pack in giro per L.A. nel giorno dell’uscita dell’album, i ragazzi hanno tenuto 10 concerti nell’arco di 24 ore. Olè.

 

Articolo pubblicato alle 15:58 del Friday 5 February 2010, nelle categorie: Mp3, News, Video.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Un commento all'articolo “Una giornata con i Soft Pack”

  1. Nuovi strumenti e strutture: Matt Lamkin ci racconta l’ultimo disco di The Soft Pack | Maps dice:

    [...] Tre anni fa, in occasione dell’uscita del loro album “self titled”, vi avevamo parlato di The Soft Pack, band di San Diego che è passata da Bologna venerdì per un live al Covo Club. In occasione di quel concerto, abbiamo raggiunto il cantante e chitarrista Matt Lamkin, appena arrivato in albergo, per farci raccontare qualcosa del nuovo disco, uscito a settembre. [...]