Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

TUTTO QUELLO CHE NON VI E’ MAI FREGATO DI CHIEDERE SUL METAL / II

Scusate l’assenza ma è passato il mio amico col pollice verde e mi stava spiegando come far crescere il muschio psichedelico dietro la lavatrice, così nessuno lo vede.

Mentre parlavo con Ettore, il mio amico col pollice verde, gli ho menato il torrone su quale fosse il disco metal-non-metal più figo del 2009. Lui a un certo punto m’ha fermato e mi fa: “E il secondo?”. E io: “Cazzo te ne frega tu non ascolti metal, fattene bastare uno.” E lui: “Si ma a Maps hai promesso il PODIO e sul podio ce ne sono TRE. Uno l’hai già detto, ma prima del primo gli devi dire il secondo.” Bel precisino del cazzo, il mio amico spa… giardiniere.

Comunque.
Per chi volesse ammantare il proprio Santo Natale di un tono di pesantezza superflua, il SECONDO disco quasi-metal più figo dell’anno di Satana 2009 è

BLUE ALBUM
dei
BARONESS

che è uscito da poco tempo per Relapse.

E perchè mai? Vado per punti perchè così posso permettermi di deconcentarmi fra una motivazione campata per aria e quella successiva:
1. La copertina. Stile liberty + metal = Bello
2. Il nome del gruppo. Un po’ di par condicio anche nel metal. (Questa non regge)
3. Il motivo vero è che Blue Album ti permette, allo stesso tempo, di darti un tono da fine estimatore delle discipline post-metalliche e di fare il tamarro con il pacchetto di paglie arrotolato sotto la manica, i camperos e la Fiesta Abarth perché alla fine, sotto sotto (ma sotto proprio eh, non per dire), c’è una melodicità hard rock a un passo dal glam che all’inizio non ti spieghi… Ma che dopo un par de birre ti spieghi, eccome. Il pezzo che ascoltate qui sopra o qui sotto vi spiega meglio di qualsiasi stronzata che possa dire io, quello è il punto.

Nota male: l’edizione limitata contiene un bonus CD con l’intero set che i Baroness hanno suonato al Roadburn quest’anno. A proposito: SoloMacello ha preso i biglietti per il Roadburn. Fra un po’ ve ne si parla.

PS: I Baroness hanno anche fatto un video per questo pezzo ma siamo alle solite: un gruppo metal che becchi un video decente, semplicemente, devono ancora inventarlo. Se proprio ci tenete lo vedete qui .

Articolo pubblicato alle 10:20 del Tuesday 15 December 2009, nelle categorie: Mp3, Podcast.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Non è possibile commentare.