Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Oxford Collapse – Back to the 90′s

Oxford Collapse

Vi ricordate quando la parola indie aveva ancora un senso? Erano gli anni ’90, così vicini e così lontani, come direbbe un regista tedesco che si è bollito il cervello da un bel po’. E anche una band irlandese che ha usato lo stesso libro di ricette. Parlando degli Oxford Collapse, però, questo termine così abusato pare ancora avere un senso. Il sound della band – che non per caso è su SubPop – è riconoscibile e porta direttamente a quella magica decade. Niente diamoniche, strumenti giocattolo o drum machine: i tre salgono sul palco con chitarra, basso e batteria. E sono divertentissimi.

Questo lo possiamo dire col senno di poi, dopo averli visti al Locomotiv Club il 5 febbraio scorso, in occasione di una data di Murato. Ma già in studio i tre si sono dimostrati allegri, sagaci e arguti (erano anni che volevo scrivere queste tre parole). Con l’aiuto di Giovanni UDA Gandolfi, detto anche Mr Unhip (Records), abbiamo fatto una lunga chiacchierata con gli Oxford Collapse, che potete godervi per intero cliccando play qua sotto.

… e se ancora non ne avete abbastanza:
Il MySpace degli Oxford Collapse
Un set fotografico del concerto al Locomotiv

Articolo pubblicato alle 11:34 del Thursday 5 March 2009, nelle categorie: Interviste, Mp3, Podcast.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Non è possibile commentare.