Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Leggi Ascolta Crepa: The Vaccines

Quando Jonathan e Francesco mi hanno invitato ad accomodarmi nel blog di Maps, mi sono guardato in giro e ho notato che tutto era perfetto nella loro casa. Ho cercato allora con calma uno spazio libero, alla fine un angolo vuoto c’era e ho pensato che l’avrei riempito di canzoni pescate a gusto personale nel marasma del bazar infinito che è la blogosfera musicale. Una rubrica con una band per volta, una semplicemente bella da ascoltare, da esaltare e morirci dietro per qualche minuto, prima che sparisca di nuovo tra le pieghe della cronologia del browser.
Leggi Ascolta Crepa non rivela nuove verità né annuncia prossime big things: vuole essere invece lo specchio di come funziona oggi il maledetto, robotico, effimero m-blogging. M- sta per musicale ma anche micro e massivo. Allora che m-blogging sia, ma per tutti.

Scrivere come richiederebbe questa rubrica dei The Vaccines è una bella gatta da pelare. Quattro londinesi, stop. Non si sa troppo a parte la presenza di Jay Jay Pistolet e il fratello di uno degli Horrors. Da qualche settimana seguo i loro aggiornamenti: sul sito postano in continuazione foto scolorite che fanno tanto 2010, mentre la pagina di Facebook la riempiono di video di artisti vecchi e indiscutibilmente fighi. Voglio conoscerli, associare della facce agli strumenti e sapere se… ma alle mie insistenti e-mail non rispondono. Tuttavia un tour e un’uscita fisica in programma ci sono, questo scongiura la paura e la figuraccia di essere incappato nel primo esempio di band bot. Che furbi, hanno fatto talmente il giro completo che per evitare di farsi mietere dal mulino dell’hype hanno scelto la carta del silenzio? Bisogna pensarle tutte di questi tempi.

Ma che allora sia la musica a parlare per loro. Quale musica? C’è solo un singolo disponibile, “If You Wanna”, e sì, spacca, come si dice in gergo. Una vera sveglia nel caso foste anche voi rimasti intorpiditi ultimamente sotto coperte di lo-fi rarefatto e calde immersioni di dream pop. Tre minuti di rock and roll da cui farsi schiaffeggiare, con i coretti a uncino che dichiarano amore e implorano in ginocchio di tornare a stare insieme. E poi la nuova “Wreckin’ Bar (Ra Ra Ra)”, chiamata alle armi per adolescenti nostalgici di Ramones in cerca di un pretesto per incazzarsi.
Mentre scrivo i ragazzi – già li amo – hanno deciso di mettere in down il sito e esporre il cartello Be right back. Io non posso che rispondere If you wanna come back it’s all right. Davvero, spero si facciano vivi, mi dispiacerebbe se fossero già in crisi o peggio se scomparissero senza nemmeno aver provato a essere quel tipo gruppo da one-hit wonder che questa rubrica vuole celebrare. Vi farò sapere.

Articolo pubblicato alle 14:47 del Thursday 7 October 2010, nelle categorie: Mp3, Podcast, Speciali.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Non è possibile commentare.