Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

La lista di Francesco

I dieci dischi del 2008
1. Fleet Foxes – ST (SubPop/Bella Union)
2. Portishead – Third (Island)
3. TV on the Radio – Dear Science (4AD)
4. Bon Iver – For Emma, Forever Ago (Jagjaguwar)
5. Nick Cave & the Bad Seeds – Dig! Lazarus! Dig! (Mute)
6. Vampire Weekend – ST (XL)
7. MGMT – Oracular Spectacular (Columbia)
8. Black Mountain – In the Future (Jagjaguwar)
9. Why? – Alopecia (Tomlab)
10. Blake/e/e/e – Border Radio (Unhip)

I cinque dischi che… non ce l’hanno fatta
Samuel Katarro – Beach Party (Angle)
Bodies of Water – A Certain Feeling (Secretly Canadian)
The Bug – London Zoo (Ninja Tune)
Fucked Up – The Chemistry of Common Life (Matador/Self)
Gang Gang Dance – Saint Dymphna (Warp/Self)

Cinque canzoni
In questo caso si tratta di cinque pezzi che, messi durante un djset, non sbagliavano mai
1. Jamie Lidell – Another Day
2. Fujiya & Miyagi – Knickerbocker
3. Cut Copy – Hearts on Fire
4. Futurheads- The Beginning of the Twist
5. Calibro 35 – Bouchet Funk

Cinque concerti del 2008
1. Bruce Springsteen & the E-Street Band (Stadio Meazza, Milano, 25.06.08)
2. Fleet Foxes (Magazzini Generali, Milano, 15.11.08)
3. Portishead (Saschall, Firenze, 31.03.08)
4. Battles (Estragon, Bologna, 07.05.08)
5. Singer (Knitting Factory, New York, 29.04.08)

Il migliore live@MAPS del 2008
Parenthetical Girls (13.11.08)

Miglior artwork
Nine Inch Nails – Ghosts I-IV (deluxe edition)

I tre “music moments” del 2008
Ovverosia, tre momenti particolarmente emozionanti legati alla musica
1. Scott McCloud (ex Girls vs. Boys, ora Paramount Styles) che fuori onda mi parla del suo burrascoso passato
2. Lo stadio di San Siro che canta “Twist and Shout” insieme al Boss
3. Chiacchierare con Casey Wescott dei Fleet Foxes durante e dopo il loro concerto

Video del 2008
Elio e le storie tese – Parco Sempione

 

Articolo pubblicato alle 14:03 del Monday 22 December 2008, nelle categorie: Bullshit, Mp3.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Non è possibile commentare.