Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Il Signor Barazzuti e il problema dei gruppi inutili

Ora, va bene tutto, eh? Ma ci sono dei gruppi che – cazzo – mi fan venire voglia di scagliare le casse del mio stereo dalla finestra. Solo che c’ho ormai 75 anni. Se sollevo le casse del mio stereo, rimango piegato lì per un mese. Un mese e mezzo. Però…  Non si chiede tanto. Non si chiede a tutti i gruppi del pianeta di essere innovativi o rivoluzionari. Non si pretende da tutti i gruppi qualcosa di geniale. Ma c’è un limite a tutto.

L’altra sera mia nipote Teresa mi ha portato la solita valangate di mp3 che ormai mi porta ogni mese. Lo fa perché a me ci tiene. Lei sa quanto per me sia importante sentirmi giovane e ascoltare la musica dei giovani, ed essere come i lettori di questo blog che sono tutti giovani (e infatti appena gli ho toccato il loro idolo Jovanotti si sono subito presi male) e si vestono con le felpe e vanno ai concerti. Io ci tento anche di stare al passo coi tempi. Cioè, già il fatto che abbia imparato ad ascoltare gli mp3 la dice molto molto lunga sul mio impegno, no? Comunque. Arriva Teresa. Mi mette gli mp3 sull’iPod. Io ascolto l’iPod quando vado a dare da mangiare ai piccioni in piazza. Poi torno a casa, attacco l’iPod allo stereo e mentre spolvere i gingili della mia vetrinetta trash, ascolto ancora tutto per benino. Ho finito di ascoltare tutto solo oggi. Nove giorni dopo. E non è che mi ha messo tanta roba, eh? Tre dischi. Ma io i dischi li ascolto. Non è che ascolto due o tre canzoncine così tanto per, e poi vado in giro a dire che quel gruppo è bravissimo, quell’altro fa schifo solo con due canzone ascoltate. Io sono vecchio. C’ho tempo da perdere. Io i dischi li ascolto tutti. Dall’inizio alla fine. E posso quindi affermare con serenità che il nuovo disco di tali Northern Portraits fa veramente cagare. Ma una roba che non ci si crede. Il disco si intitola Criminal Art Lovers , dura 37 minuti (che è un bene, perché se fosse duranto 48 mi sarei incazzato ancora di più) e fa schifo.

Ho cercato delle recensioni e più o meno sono tutte positive. Qualcuno evidenzia un problema di cui parleremo più sotto, ma non sembra in realtà lamentarsene quasi nessuno. Vi copio e incollo però una frase che ho trovato in rete e che ha acuito il nervosisimo nei confronti del gruppo. L’ho trovata sul sito Frigopop: ” Credo che per apprezzare a pieno quest’album si debba essere innamorati…“. Ma perché? Forse perché nel frattempo puoi pensare al tuo lui o alla tua lei e non ascoltare realmente le canzoni? Perché è importante uno stato d’animo riferito all’ascolto di un disco? Se mi metto dei calzini diversi dai miei soliti calzini (che per la cronaca sono alti, blu e a costine), le cose cambiano? Presumibilmente sì, dato che se io non metto i miei soliti calzini mi innervosisco facile e quindi il mio stato d’animo sarebbe ancora più distante da quello dell’innamorato, il cui cervello viene ottenebrato dalle endorfine prodotte causa ammore e che quindi apprezza questo disco.
I Northern Portraits, che io sia innamorato o meno, che io indossi i miei calzini preferiti o meno, non fanno altro che essere una copia inevitabilmente inferiore degli Smiths . Certo: non sono i primi e dannazione non saranno gli ultimi. Certo: copiano gli Smiths e non i Milli Vanilli, ma – veramente – che bisogno c’è di un gruppo del genere? Perché? I gruppi rip off degli Smiths (possibilmente nordici) ormai sono più numerosi di quelli che rielaborano gli anni Ottanta. Non se ne può veramente più. Zero idee, zero coinvolgimento… E poi, i ritornelli fanno schifo. Ad ascoltare la title track mi viene voglia di ascoltare Jovanotti che canta Baciaaaaaaami Ancora. A un certo punto cantano “Sha la la là“. Ma basta!

Articolo pubblicato alle 09:18 del Sunday 21 February 2010, nelle categorie: Bullshit, Video.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Un commento all'articolo “Il Signor Barazzuti e il problema dei gruppi inutili”

  1. Italian Girl dice:

    geniale! Adoro.