Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Il ritorno dei Codeine

Ieri sera al Locomotiv Club c’è stato l’ultimo appuntamento con la rassegna Murato per quanto riguarda i concerti al chiuso: e che finale! Sul palco del locale di via Serlio sono infatti saliti, per un’unica data italiana, i Codeine, storica band formatasi alla fine degli anni ’80, che si è sciolta a metà anni Novanta, dopo avere ridefinito, con pochissime uscite discografiche, la musica di quegli anni e di quelli a venire, in ambito indipendente.

Nella puntata di Maps di ieri abbiamo avuto al telefono il bassista e cantante Stephen Immerwahr, al quale abbiamo chiesto innanzitutto i motivi della reunion della band, per poi scendere nei particolari del tour. Se volete ripensare al live di ieri, o anche solo immaginarlo, ascoltate l’intervista e godetevi anche la traccia scelta da Stephen come rappresentativa del suono inconfondibile dei Codeine: si tratta dell’apertura di Frigid Stars, uscito nel 1990, “D”.

Articolo pubblicato alle 09:00 del Friday 1 June 2012, nelle categorie: Interviste, Mp3, Podcast.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Un commento all'articolo “Il ritorno dei Codeine”

  1. Un live speciale: l’anteprima dal vivo del debutto de Gli Anni Luce | Maps dice:

    [...] in tre (Zeus, Francesco e Bruno) e si chiamano Gli Anni Luce. Qualcuno li ha visti aprire per i Codeine in occasione di un Murato svolto al Locomotiv Club. Qualcun altro li ha visti al Glue di Firenze a [...]