Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Deerhoof: è la mancanza di libertà che mette ansia

L’altroieri i Deerhoof, una delle band di culto in attività da una ventina d’anni, sono arrivati a Bologna per l’unica data italiana del tour legato all’ultimo disco Breakup Song. Il Locomotiv Club ha ospitato la data di Murato che ha visto la band originaria di San Francisco entusiasmare il pubblico presente, frullando sul palco generi musicali, suoni e forme, come è lecito aspettarsi dai quattro.

Nel pomeriggio dello stesso giorno abbiamo avuto al telefono John Dieterich: insieme al patron della Unhip Records (che organizza i live di Murato insieme a RCdC) Giovanni Gandolfi, abbiamo parlato del nuovo disco, allargando il discorso all’approccio che la band ha con la sua musica. Se c’è un aggettivo legato ai Deerhoof, infatti, questo è “imprevedibile”: ma tutte queste variazioni non possono portare a insicurezze? Il chitarrista, come potete sentire qua sotto, ci ha spiegato qual è il vero approccio della band, all’insegna della libertà, più che della imprevedibilità. Oltre all’intervista anche il video della canzone che John ha scelto per chiudere l’intervista.

Articolo pubblicato alle 09:00 del Wednesday 28 November 2012, nelle categorie: Interviste, Mp3, Podcast, Video.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Non è possibile commentare.