Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Audience Live Report: Amor Fou @ Covo Club, 16.10.09

Blurring Leziero

A Maps regaliamo spesso a voi ascoltatori biglietti per andare ai concerti. Voi, “in cambio”, ci mandate una breve recensione dei concerti stessi. Cecilia è andata al Covo a vedere gli Amor Fou.

Per come la vedo io ci sono “gruppi mal di pancia” e “gruppi tristezza”. Riesco ad ascoltare gruppi “maldipancia” (Massimo Volume, Le Luci della Centrale Elettrica, Benvegnù) per un qualcosa di vicino alla spinta catartica, il che fa molto anni ’90, ma proprio a quello mi riferisco; al contrario, dall’ascolto dei gruppi tristezza (Perturbazione, Dente, La Crus), non mi riesco proprio a risollevare.

Amor Fou, l’ho scoperto venerdì sera, stanno al limite estremo prima della tristezza. Eravamo pochini, ma a me è andata benissimo così, faccio fatica a stare al Covo quando è pieno. Nonostante La stagione del cannibale giri per casa da qualche settimana, io avevo ascoltato Amor Fou solo il pomeriggio alla radio e una mezza volta in macchina, abbastanza da incuriosirmi e vincere il biglietto (grazie) ma non di più. Forse per questo ho seguito con molta attenzione la parte visiva, i super8 in bianco e nero di Ilenia Corti, che ha dato sostanza narrativa ai pezzi meno esplicita su album (ascoltato di continuo nei due giorni successivi).

Mi sono piaciute l’emozione mai sbracata di Raina e la sua interpretazione che, partita un po’ rigida, si è fatta più appassionata nel corso del concerto. Di letture da parte dei frontman se ne stanno vedendo tantissime (troppe?) negli ultimi tempi, per cui quando ho visto Raina tirar fuori un volumetto ho avuto un brivido di pregiudizio e ho pensato “adesso non rovinare tutto”: sbagliavo, il racconto tratto da Milano dopo mezzanotte è scivolato via necessario e concreto a chiudere il live.

Articolo pubblicato alle 09:17 del Wednesday 21 October 2009, nelle categorie: Bullshit.
E' possibile essere aggiornati automaticamente sui commenti a questo articolo, attraverso il feed RSS 2.0.
Non è possibile commentare questo articolo.

Non è possibile commentare.