Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Archivio - October, 2012

Alessandro Grazian racconta “Armi”

Uscito da poco, Armi di Alessandro Grazian è un disco che colpisce: colpiscono per loro stesse le otto tracce che lo compongono, ma risalta anche lo scarto con i lavori precedenti del musicista padovano, milanese d’adozione. Sono passati tre anni da Indossai, ma la distanza tra quei brani e quelli del nuovo disco è notevole. Un senso di aggressività, un suono di chitarra pieno e spesso distorto e l’uso di synth digitali marcano un allontanamento dalle atmosfere intime e intimiste a cui Grazian ci aveva abitato.

Ai nostri microfoni il musicista ha raccontato la nascita di questi nuovi brani, che devono molto nella loro forma finale al produttore del disco, Leziero Rescigno degli Amor Fou: anche grazie a lui è venuta fuori “l’incazzatura” di Grazian, che si sposa però con momenti più leggeri e sognanti, come in “Hélène”, di cui abbiamo parlato prima di salutarci e ascoltarla insieme.


Francesco | 09:00 | Friday 19 October 2012 | 1 Commento »
Interviste, Mp3, Podcast

To Lose La Track Night al TPO

Sabato 20 ottobre, dopodomani, ben tre band saliranno sul palco del TPO: si alterneranno, infatti, i Disquieted By, che hanno sfornato di recente il bel Lords of Tagada, gli storici Chambers e i nostri cari Gazebo Penguins. Si tratta di una notte dedicata all’etichetta di questi tre gruppi, To Lose La Track: un modo per festeggiarla, ma anche per celebrare la fine del lunghissimo tour di Legna dei Gazebo.

Abbiamo parlato della serata con Luca Benni, a capo dell’etichetta: avendolo con noi al telefono, abbiamo anche approfittato per farci raccontare la storia di To Lose La Track, che sì tanti bei dischi ha pubblicato. Ascoltate la chiacchierata e preparatevi per la festa/concerto di sabato.

Francesco | 09:00 | Thursday 18 October 2012 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Iori’s Eyes alle prese con cover e remix

Nello scorso aprile gli Iori’s Eyes ci avevano parlato del loro disco Double Soul, il primo lavoro dopo una serie di ep: in questi mesi il duo ha portato in giro il disco, ma non solo. Come ci ha raccontato Clod al telefono qualche ora prima del live di venerdì scorso al Locomotiv Club, infatti, è in uscita un disco di remix dello stesso album, intitolato Double Soul Reloaded, che coinvolge nomi come Aucan, Poana Mozzi e Popolous, tanto per citarne solo tre.

E non è finita qua: abbiamo chiacchierato con il nostro ospite anche della cover delle Spice Girls che potete ascoltare qua sotto: “Un naturale prolungamento dei temi di Double Soul“, ci ha confessato Clod, che ci ha anche spiegato quale sia stato il processo di ricordo alla base della decisione di rifare quella canzone. Intervista e brano sono qua per voi.

 

Francesco | 09:00 | Wednesday 17 October 2012 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Dimartino, i titoli lunghi, una casa in campagna e le sette e un quarto

Non potevamo esimerci dal dare un titolo del genere a questo post, avendo sbagliato in onda il nome dell’ultimo disco di Dimartino: ma capirete che Sarebbe bello non lasciarsi mai, ma abbandonarsi ogni tanto è utile è un insieme di parole che si presta a errori, per quanto sia un titolo bellissimo.

Tuttavia, ci ha raccontato il nostro musicista, poche ore prima dell’appuntamento live con Salotto Muzika al BenTiVoglio Club, il disco in realtà parla principalmente del tempo, ed è stato concepito in quasi assoluta solitudine in una casa in campagna, dove un misterioso orologio

Ma non vogliamo rovinarvi le sorprese di questa intervista e live, perché sono nascoste ovunque: pensate che Dimartino e il suo musicista classico sono stati talmente gentili e disponibili da regalare a un ascoltatore un fuori programma

Francesco | 09:00 | Tuesday 16 October 2012 | Comments Off
Interviste, Live, Mp3, Podcast

Disco della settimana: Ty Segall – Twins

Ty Segall – Twins

Francesco | 15:25 | Monday 15 October 2012 | Comments Off
Disco della settimana

“Tenete l’iPhone in tasca e godetevi il concerto”: parola di Kevin Cummins

Dobbiamo tutti molto a Kevin Cummins: il fotografo britannico ha scattato alcune delle foto più famose e iconiche della storia del rock (in senso ampio) degli ultimi quarant’anni, principalmente per il NME, ma non solo. Provate a pensare a una band britannica che tenete nel cuore: è improbabile che i suoi membri non siano stati immortalati da Cummins.

Il fotografo è il protagonista di una mostra ospitata dalla galleria Ono Arte (“Kevin Cummins: Sound and Vision from Manchester”): l’abbiamo intervistato nel giorno dell’inaugurazione, ricordando il passato, ma anche confrontando il mestiere del fotografo “musicale” con la contemporaneità. E si poteva non parlare di iPhone?

Qui la trascrizione dell’intervista

(grazie a Giovanni Dognini per avere doppiato Kevin Cummins)

Francesco | 09:00 | Monday 15 October 2012 | 1 Commento »
Interviste, Mp3, Podcast

Bud Spencer Blues Explosion: ce le hanno fatte sentire e vedere

Possiamo dirlo? Abbiamo inaugurato la stagione dei live a Maps in maniera eccellente. Sono infatti venuti a trovarci, di strada per il Locomotiv Club, Adriano Viterbini e Cesare Petulicchio, meglio conosciuti con il nome Bud Spencer Blues Explosion.

Li abbiamo visti anche quest’estate in piazza Verdi, ma il lungo peregrinare della band sta per giungere al termine: quella di venerdì scorso è stata “la prima data dell’ultima parte del tour”, come ci hanno detto i ragazzi. Un dvd celebra i cinque anni della carriera dei BSBE e proprio da DO IT YOURSELF – Nel Giorno Del Signore Adriano e Cesare hanno tratto un brano che hanno eseguito nei nostri studi. Un live che, come capiterà in questa stagione, potrete non solo ascoltare, ma anche vedere in diretta, con le riprese di Damiana e Max: grazie!

Francesco | 09:00 | Friday 12 October 2012 | 1 Commento »
Interviste, Mp3, Podcast, Video

Serietà e ironia secondo i De Curtis

Siamo estremamente felici quando riusciamo a farci raccontare il nostro disco della settimana dai suoi autori: crediamo sia un modo unico di vedere e capire le canzoni che più “valorizziamo” dal lunedì al venerdì, intervistando direttamente chi le ha create. Proprio oggi, nel penultimo giorno di ascolto di Belli con gusto, vi proponiamo qua sul sito la chiacchierata fatta con Bruno Vanessi, uno dei De Curtis.

Con il chitarrista, già tra gli artefici dei Rosolina Mar, che tanto ci mancano, abbiamo discusso del secondo album dei De Curtis, uscito a due anni esatti dall’esordio, anche quello nostro disco della settimana. Bruno ci ha raccontato come il disco è stato concepito e registrato, ha condiviso i ricordi legati alle foto dell’artwork, ma ci ha anche spiegato come entra l’ironia nella musica della band. Insomma, un modo ulteriore di capire le tracce dell’album e le idee che stanno dietro alla sua produzione.

De Curtis – Il Mio Natale Secco by Tannen Records

Francesco | 09:00 | Thursday 11 October 2012 | Comments Off
Disco della settimana, Interviste, Mp3

Le parole dei Black Sabbath

I Black Sabbath sono una di quelle band che continuano a essere citate da tantissime persone diverse: musicisti a cui vengono chiesti i dischi dell’isola deserta (ehm), giornalisti musicali che impilano classifiche di dischi-della-vita, appassionati di musica alle prese con liste di vario tipo. Non sorprende, quindi, che Tsunami Edizioni abbia pubblicato in questi giorni Black Sabbath – Masters of Reality, un volume di Stefano Cerati che, come dice il sottotitolo, analizza “dischi, musica e testi dell’era Ozzy”, cioè quella più amata, importante e apprezzata, che compre meno di un decennio, dal 1969 al 1978.

Con l’autore abbiamo chiacchierato a lungo al telefono nella puntata di Maps di ieri: in particolare, rifacendoci al libro, abbiamo esaminato i testi scritti da Geezer Butler, uno dei tanti marchi di fabbrica della band di Birmingham, erroneamente considerata “satanista”. Lo sapete che ci sono delle canzoni dei Sabbath che inneggiano a Dio? E che spesso, nelle liriche del bassista, è presente una feroce quanto surreale critica sociale?

 

Francesco | 09:00 | Wednesday 10 October 2012 | Comments Off
Interviste, Letture, Mp3, Podcast, Video

Tutto il mondo di Lawrence Arabia

Quest’estate in onda e in rete vi abbiamo segnalato un bel disco, uscito a luglio per Bella Union: The Sparrow è il terzo disco di James Milne, in arte Lawrence Arabia, un talentuoso musicista neozelandese. Un album intenso, raffinato negli arrangiamenti e nei colori e legato alla tradizione britannica folk pop senza esserne un’imitazione.

Lo scorso mese James è passato da Bologna per un concertino casalingo alla Maison Ventidue e, la mattina successiva, è passato nei nostri studi per un live acustico all’interno di Aperto per Ferie. Il risultato? Giudicatelo voi: un concerto breve ed emozionante, inframmezzato da chiacchiere che ci hanno portato alla scoperta del mondo musicale e interiore di questo “uomo degli antipodi”. Siamo certi che ci ricorderemo di questo live per un bel po’: eccolo, tutto per voi.

Francesco | 09:00 | Tuesday 9 October 2012 | Comments Off
Interviste, Live, Mp3, Podcast