Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Archivio - May, 2011

Senti come suona # 8 / Someday I will treat you good

Senti come suona* è finito in una rete da pollaio piena di alghe, capelli e pezzi di plastica usati per custodire i mattoni nei cantieri.

 

Il posto sono le colline che affacciano sull’Adriatico, la canzone è una promessa e la persona è un pezzo di cuore diverso.


* Il nome viene dal pezzo dei Sangue Misto con lo stesso nome.

Michele | 16:00 | Friday 20 May 2011 | 1 Commento »
Miscellanea, Mp3

The art of looping…

Tre artisti, Tune-Yards, Owen Pallett e Dirty Beaches che in maniera diversa hanno fatto loro l’arte del sampling e dei loop. Evvai!

Jonathan | 09:59 | Friday 20 May 2011 | Comments Off
Bullshit, News, Video

Eveline: “She’s from Mars”, il nuovo video

E se ancora non vi basta, riascoltatevi la chiacchierata che abbiamo fatto con la band sull’ultimo disco, da cui è tratto “She’s from Mars”.

Francesco | 08:00 | Thursday 19 May 2011 | Comments Off
Video

Alessandro Mannarino: una “fine del mondo” per ricominciare

La scorsa settimana ha fatto tappa a Bologna il Supersantos Tour di Alessandro Mannarino. Il musicista romano e i suoi nove (!) musicisti hanno calcato il palco del Teatro delle Celebrazioni per la tappa bolognese di promozione del secondo album di Mannarino intitolato, appunto, Supersantos.

Proprio dal titolo del disco siamo partiti nell’intervista che vi proponiamo oggi, registrata giovedì scorso; la chiacchierata con Alessandro ha toccato i temi dell’album, in cui si parla di un’apocalisse… non così apocalittica, nonostante il titolo del brano che vi regaliamo, posto a chiusura del disco. Buon ascolto!

Francesco | 08:00 | Wednesday 18 May 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Disco della settimana: Danger Mouse & Daniele Luppi – Rome


Danger Mouse & Daniele Luppi – Rome

Francesco | 14:41 | Tuesday 17 May 2011 | Comments Off
Disco della settimana

L’arte di essere in due: Moon Duo

Essere in una band, talvolta, non è facile: non semplice mettersi d’accordo su tante cose, se si è in tre o più. Un trucco per risparmiare tempo, soldi e fatica è… essere in due. Così la pensa Ripley Johnson dei Wooden Shjips che con Sanae Yamada ha fondato, nel 2009, i Moon Duo.

Ispirandosi a diversi duetti storici del jazz, del pop e del rock, Ripley e Sanae hanno fatto uscire da poco per la Sacred Bones il nuovo Mazes, di cui vi regaliamo la title-track: riff tirati, ritmi quasi “kraut” e l’attitudine on the road sono gli ingredienti principali della band che ha calcato alla fine di aprile il palco del Covo. Ecco la chiacchierata fatta in tal occasione con Ripley!

Francesco | 08:00 | Tuesday 17 May 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Edible Woman: un disco per ogni formazione e viceversa

Attivi dal 1999, marchigiani, hanno fatto uscire il loro ultimo disco l’anno scorso. Stiamo parlando degli Edible Woman, band che è passata ancora una volta fa Bologna alla fine di aprile per un concerto al Covo.

Abbiamo chiacchierato con il batterista, Nicola, che ci ha riassunto i dieci e più anni di storia della band: sono stati tanti i cambi di formazione, che hanno portato la musica del gruppo a mutare ad ogni nuova registrazione. Dal noise di stampo chitarristico all’uso di synth e tastiere, be’, capirete che un po’ di distanza ne passa.

Godetevi quindi l’intervista e la traccia che apre Everywhere at Once, uscito più o meno un anno fa.

Francesco | 08:00 | Monday 16 May 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Carlot-ta: oltre le parole c’è… la musica

Make Me a Picture of the Sun è l’album di esordio di Carlotta Sillano, in arte Carlot-ta, una giovane musicista che, nelle tracce del suo disco, ha messo in musica testi poetici di Emily Dickinson, T.S. Eliot, Wiliam Shakespeare ed altri. O almeno, questo è ciò che si nota subito dell’album, uscito per A Buzz Supreme e Anna the Granny. Come lei stessa ha tenuto a sottolineare, però, c’è anche la musica. Troppo spesso, ci ha detto al telefono, chi parla del mio disco accenna poco alla parte prettamente musicale, che ha coinvolto – oltre al suo pianoforte e, talvolta, chitarra – un’altra dozzina di musicisti.

In ogni caso, quello di Carlot-ta ci è sembrato un buon disco: ne potete avere un assaggio qua, con la title track, che accompagna il file di tutta la chiacchierata che abbiamo fatto con la musicista qualche settimana fa.

Francesco | 08:00 | Friday 13 May 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Il potere salvifico della musica: parla Dylan Carlson degli Earth

Una delle ultime date live del Locomotiv Club è stata quella che ha ospitato gli Earth, una delle band di culto per tutto il movimento “drone”. Abbiamo avuto il piacere di ospitare il leader e fondatore del gruppo, Dylan Carlson, una delle figure più enigmatiche e oscure della storia della musica indipendente degli ultimi venticinque anni.

Abbiamo chiesto a Dylan tutto sul nuovo disco Angels of Darkness, Demons of Light I, ma ci ha anche raccontato della sua idea di live, e di come la musica l’abbia salvato da un periodo di “crimine e droghe”, come lui stesso ha definito alcuni frangenti della sua vita. Insieme all’intervista, una traccia dell’ultimo disco, il cui seguito è atteso per la fine del 2012.

Francesco | 08:00 | Thursday 12 May 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Fabio Zuffanti: omaggi al Maestro

Fabio Zuffanti è un uomo felice: ha appena pubblicato un album intitolato La Foce del Ladrone e ha finalmente avuto l’opportunità di fare un disco interamente e completamente pop.

Durante la chiacchierata, abbiamo scoperto che Fabio è sia un cantante solista che un bassista e che la sua carriera è iniziata già nel lontano 1994. Fa parte di numerosi progetti musicali e collabora con i più svariati artisti del panorama italiano. Questo non è il suo primo album da solista, ma con La Foce del Ladrone è arrivata l’opportunità  di poter comunicare meglio attraverso la sua musica, scrivendo canzoni più solari e, appunto, più pop.

Come avrete capito, fedeli ascoltatori di Maps, il titolo e l’artwork dell’album di Fabio, rispecchiano e si rifanno ad un capolavoro di Franco Battiato, La Voce del Padrone. Questo non è un caso, bensì un omaggio che il nostro ha voluto dedicare al grande Maestro.

Oltre a farci raccontare dell’ultimo album, abbiamo chiesto a Fabio di analizzare un po’ i suoi testi: sono pop o non lo sono? e se li leggesse Franco, ne sarebbe contento? Il centro di gravità permanente l’avrà poi trovato?

Questo ed altro nell’intervista che potete ascoltare qui sotto, ed un brano “Musica Strana”: un titolo che è tutto un programma!

Eleonora | 08:00 | Wednesday 11 May 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast