Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Archivio - January, 2011

Daft Punk: icons after all

Esiste un fenomeno pop di qualità come i Daft Punk? E’ questa una delle domande implicite da cui è partito Marco Braggion per scrivere il primo libro italiano totalmente dedicato al due electro francese, di recente tornato alla ribalta per la colonna sonora di Tron Legacy.

Daft Punk: icons after all è il titolo del volume dato alle stampe da Odoya, una casa editrice bolognese di cui abbiamo spesso parlato, in collaborazione con il benemerito SentireAscoltare. Ecco a voi la chiacchierata con l’autore!

Francesco | 08:00 | Thursday 20 January 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Less tv presents: Brunori Sas & Oratio [Maps Session]

Non è una leggenda, la Salerno-Reggio Calabria esiste. La conferma ce la danno Brunori Sas e Oratio, venuti su al nord in occasione del live tenutosi al Teatro Perla. Oltre a buffonerie e scherni fra i due amici, questi nerboruti uomini valdostani ci hanno cantano e suonano anche alcuni brani (filmati da Less tv)

Una delle interviste più divertenti che gli ascoltatori di Maps abbiano mai potuto udire, perchè pure Orietta Berti ha fatto capolino durante la diretta. Il Premio Tenco ha permesso alla Brunori Sas di allargare la compagnia e assumere qualche altro elemento. Nello specifico è meglio ascoltare l’intero mp3 offerto gentilmente dalla Maps Spa.

Tanta roba, tanti argomenti: dal nuovo cantautorato italiano alla situazione politica nello stivale. Sì, abbiamo parlato di tutto tranne che di calcio. Quello forse la prossima volta.

Pietro | 08:00 | Wednesday 19 January 2011 | 2 Commenti »
Interviste, Live, Mp3, Podcast, Video

Quintorigo goes English… Garden!

Il venerdì è da sempre una giornata intensa per Maps, e la scorsa settimana, in occasione del loro concerto al TPO, abbiamo intervistato i Quintorigo, che sono stati ospiti in studio nella persona di Valentino, suonatore di sax e membro della band sin dagli esordi, nel 1996.

Durante l’intervista, Valentino ci ha parlato della situazione odierna dei Quintorigo: un disco in uscita: English Garden, un tour in partenza e molte novità, fra cui l’uso della lingua inglese, ed il nuovo cantante, con loro dal 2008.

La chiacchierata è stata lunga e ricca di sorprese: Valentino ci ha rivelato come comporre musica a distanza grazie alle nuove tecnologie e quanto sia difficile vivere di musica in Italia (ma questa non è propriamente una sorpresa!). Ultima domanda quella sul tema del giorno, sconfiggendo l’imbarazzo Valentino ci ha risposto che… scopritelo ascoltando l’intervista e, come di consueto, un pezzo in anteprima dall’album English Garden!

Eleonora | 08:00 | Tuesday 18 January 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3

Disco della settimana: Verdena – Wow

Verdena – Wow

Francesco | 16:47 | Monday 17 January 2011 | 1 Commento »
Disco della settimana

Tutto, ma proprio tutto, sui Virginiana Miller

Il loro ultimo disco è comparso in molte classifiche con il meglio del 2010, e in una carriera ventennale hanno raccolto lodi a profusione e uno zoccolo duro di fan che li seguono ovunque. Stiamo parlando dei livornesi Virginiana Miller, che abbiamo già intervistato a Maps qualche tempo fa. Come ulteriore conferma della statura della band, è uscito alla fine dello scorso anno un libro a loro dedicato.

Virginiana Miller – Storie di parole e musica è il titolo del volume, edito da Erasmo, casa livornese, e scritto da Andrea Raspanti che… indovinate di dov’è? Non solo parole, appunto, ma anche musica: allegato al libro c’è un cd con una chicca. Si tratta dei primi demo della band, davvero merce rara. Qua sotto l’intervista con l’autore: buon ascolto!

Francesco | 08:00 | Monday 17 January 2011 | Comments Off
Interviste, Letture, Mp3, Podcast

I dischi del 2010 degli ascoltatori di RCDC

Ed ecco finalmente i dieci dischi più votati da voi tra i trenta che avevamo incluso nel nostro sondaggione. Da segnalare lo stacco dei primi 3 dagli altri dischi e che in classifica ci sono due band italiane, Massimo Volume e Iosonouncane. Anche da noi gli Arcade Fire come band dell’anno.

1. Arcade Fire – The Suburbs (Merge/Mercury) (36%, 39 Votes)
2. The National – High Violet (4AD) (35%, 37 Votes)
3. Massimo Volume – Cattive Abitudini (La Tempesta) (32%, 34 Votes)
4. Caribou – Swim (Merge/City Slang) (28%, 30 Votes)
5. Vampire Weekend – Contra (XL) (21%, 22 Votes)
6. Beach House – Teen Dream (Sub Pop/Bella Union) (21%, 22 Votes)
7. Deerhunter – Halcyon Digest (4AD) (19%, 20 Votes)
8. Gorillaz – Plastic Beach (EMI/Parlophone) (14%, 15 Votes)
9. Four Tet – Is There Love in You (Warp) (14%, 15 Votes)
10. Iosonouncane – La Macarena su Roma (Trovarobato) (12%, 13 Votes)

Jonathan | 16:00 | Friday 14 January 2011 | Comments Off
Speciali

Ritornano i (P)itch!

Il 2011 segna il ritorno di una band che mai abbiamo dimenticato: esce infatti in questi giorni per Deambula Records il nuovo disco dei (P)itch, intitolato Comme un flux.

Che avventure, i (P)itch! Cambi di formazione, stop&go da vera vita hardcore, e intanto sono passati sedici anni dal loro esordio. Come ci ha raccontato nell’intervista qua sotto, Alessandra Gismondi ha ripreso in mano la band qualche tempo fa, dopo diverse esperienze con Vessel e Schonwald e, non senza difficoltà, ha radunato nuovi musicisti intorno a sè per lavorare al disco. Il risultato? Potete averne un assaggio con “DNA”, la traccia che vi regaliamo… oppure passate stasera all’Arteria di Bologna, dove la band presenta il disco per la prima volta.

Francesco | 08:00 | Friday 14 January 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Tornano nei nostri studi i Diverting Duo, con novità molto British!

Eravamo ancora nel vecchio anno, quando il nostro Francesco ci ha abbandonato per altri lidi: quelli di Liverpool. Per non farci sentire soli e al freddo ci hanno fatto una piacevole sorpresa i Diverting Duo. Sara e Gianmarco erano in città in occasione del live serale al Fragile Continuo, e oltre alla consueta session durante la quale chiediamo ai nostri ospiti di  farci qualche pezzaccio, pena la reclusione nella stanzetta ospiti, abbiamo anche parlato del loro ultimo lavoro Singles e del loro recente tour in Inghilterra. Ah vabè, nella confusione generale io ed Eleonora abbiamo anche rischiato di farli sciogliere in diretta!

Pietro | 08:00 | Thursday 13 January 2011 | Comments Off
Interviste, Live, Mp3, Podcast

Vedovi Neri e Murder Ballads

Ogni tanto qui a Maps vi introduciamo a nuove band del suolo italico: oggi è la volta del Club dei Vedovi Neri. Come ci ha raccontato Francesco, cantante della band, il nome del gruppo deriva dal ciclo di racconti di Asimov, ma il rapporto con il famoso scrittore finisce qua.

Il disco Dodici storie nere, infatti, è un’insieme di strane ballate, vicine a un folk scuro: non per caso i riferimenti sono alle “murder ballads”! Non crediate che sia tutta cupezza, però! Ci siamo divertiti un sacco a coinvolgere Francesco nel nostro tema del giorno e da nera l’intervista si è tinta di colori più caldi…

Buon ascolto!

… e se ancora non ne avete abbastanza:
Il MySpace del Club dei Vedovi Neri

Francesco | 08:00 | Wednesday 12 January 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

La calza della Befana (in clamoroso ritardo)

Care e cari, avete fatto i bravi? Sì? Be’, qui a Maps siamo in ritardo coi doni, ma vi viziamo lo stesso. Ecco a voi un bel pacchettone di mp3 relativi a uscite appena trascorse, di cui magari ci siamo dimenticati nella frenesia delle ultime settimane!

Iniziamo con The Soft Moon: l’etichetta di Blank Dogs fa debuttare questo giovine di belle speranze che si muove tra post-punk ma, soprattutto, richiami a musiche molto più pesanti e oscure, sempre dell’era tanto cara a Mike Sniper. Insomma, siamo dalle parti di Killing Joke, Bauhaus, e altra shivering music. Già lo amo molto. Il suo disco d’esordio, “self titled”, è uscito a dicembre.

Continuiamo con gli infaticabili Calibro35, che abbiamo celebrato numerose volte su queste pagine. La band ha fatto uscire in numerosi formati Rare, una raccolta di b-side, versioni alternative, eccetera. Ma non basta: il disco potete comprarlo, con o senza magliettina e bottiglina di whisky, ma anche vincerlo girando un video per la band. Vi sembro matto? Trovate le informazioni sul sito apposito.

I Calibro35 hanno in comune una cosa con i Teeth of the Sea, anzi, forse due: la prima è l’amore per il cinema (Teeth of the Sea è infatti la traduzione inglese del titolo francese de Lo squalo: confusi?), la seconda è lo stare all’interno di una raccolta di cui vi abbiamo parlato ieri. La band inglese è uscita lo scorso mese con il bellissimo Your Mercury: tracce lunghe e dilatate, tra il prog, l’elettronica e psichedelia, con una buona dose di cattiveria. Da recuperare.

E infine, gli Yeasayer: per celebrare il Natale hanno offerto ai loro fan un live registrato in Belgio, scaricabile dal loro sito in modalità “fai tu il prezzo”: interessante soprattutto per vedere come la band abbia riarrangiato dal vivo i brani del primo disco nell’ottica più elettronica di Odd Blood.

Francesco | 08:00 | Tuesday 11 January 2011 | Comments Off
Mp3, Podcast