Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Archivio - January, 2011

Il ritorno dei Fleet Foxes!

Abbiamo un titolo, una copertina, una data d’uscita, le prime tappe del tour, ma soprattutto una canzone.


Bentornati, Fleet Foxes!

Francesco | 19:12 | Monday 31 January 2011 | Comments Off
Mp3, News, Podcast

Disco della settimana: Yuck – S/T

Yuck – S/T

Eleonora | 16:10 | Monday 31 January 2011 | 1 Commento »
Disco della settimana, News

L’importanza delle parentesi e la definizione di “progetto”

Che bella chiaccherata abbiamo fatto con elio p(e)tri! Ehi, osservate bene come l’abbiamo scritto: è importante, per dissolvere ogni dubbio di poteri medianici, estranei alla redazione di Maps. Usando le minuscole e le parentesi, infatti, Emiliano Angelelli e Matteo Dainese hanno voluto omaggiare il grande regista italiano senza “mancargli di rispetto”.

Nell’intervista che trovate qui sotto, Emiliano ci ha raccontato la genesi (piuttosto complessa) dell’esordio Non è morto nessuno, di cui vi regaliamo la prima traccia, ma affronta anche una questione spinosa: perché ormai si parla di “progetti” e non di band, combo, gruppi, orchestrine? La risposta di Emiliano è adottata come ufficiale da noi di Maps!

Francesco | 08:00 | Monday 31 January 2011 | 1 Commento »
Interviste, Mp3, Podcast

Netmage 11: Barokthegreat e Bruce McClure

Dopo il post sui Prince Rama, concludiamo il nostro breve excursus sull’undicesima edizione di Netmage con due interviste a due ulteriori protagonisti del festival che si è chiuso da qualche giorno.

I Barokthegreat sono un duo che ha presentato, insieme al musicista Michiel Klein, uno spettacolo intitolato Russian Mountains. Si tratta di una performance audiovisiva, come ci ha spiegato Leila, ispirata appunto alle montagne russe.

Bruce McClure, invece, ha proposto al pubblico di Netmage una performance di live cinema intitolata Se Volessi Fare Un Fuoco Che Seza Dano Infuocherebbe Una Sala, Farai Cosi (sic), che consiste… esattamente in quello che il titolo dice.

Siete incuriositi? Non vi rimane altro che ascoltare le interviste!

Francesco | 08:00 | Friday 28 January 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Netmage 11: Prince Rama


Si è appena conclusa l’undicesima edizione del festival Netmage, un appuntamento internazionale fondamentale per gli appassionati di sperimentazioni a cavallo tra la musica, il suono e il video. Nel fittissimo programma di tre giorni, dal 20 al 22 gennaio, sono stati moltissimi gli ospiti del festival.

Oggi vi facciamo riascoltare l’intervista con i Prince Rama, un trio statunitense adocchiato dagli Animal Collective e recentemente messi sotto contratto dalla loro etichetta Paw Tracks. Abbiamo raggiunto in albergo Taraka che ci ha raccontato tutto sulla storia e la musica di questa band, in equilibrio tra elettronica e psichedelia spinta. D’altro canto, così dice la leggenda, i tre si sono conosciuti nella più grande comunità hare krishna degli USA e non fanno uso di droghe. Il che, sentendo il brano che vi diamo insieme all’intervista, è davvero incredibile!

Francesco | 08:00 | Thursday 27 January 2011 | 1 Commento »
Interviste, Mp3, Podcast

Chi è San Cadoco?

Voi direte: di santi in Italia ce ne sono abbastanza. E invece no: o almeno, così pensano gli Ardecore, di cui parliamo nuovamente un anno dopo il live che hanno fatto nei nostri studi.

Questa volta la band non è passata da Via Berretta Rossa: abbiamo solo sentito al telefono Giampaolo Felici, perché ci raccontasse tutto del sontuoso e ambizioso nuovo album (doppio) intitolato, appunto, San Cadoco. E, ovviamente, perché ci dicesse chi è questo santo.

Il suono del gruppo, questa volta, osa molto: il primo disco ha un suono spesso e compatto, e tende talvolta all’hard rock: un bel cambiamento rispetto alle dimensioni folk del primo album degli Ardecore. Il secondo disco, invece, definito dagli stessi musicisti più “lunare” e “femminile”, si libra su timbri più lievi ed eterei.

Noi, oltre alla chiacchierata, vi regaliamo anche un brano. Buon ascolto!

… e se ancora non ne avete abbastanza:
Il MySpace degli Ardecore

Francesco | 08:00 | Wednesday 26 January 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Verdena: abbiamo fatto un doppio perché…


Se c’è un disco di cui si è davvero parlato tanto (e bene, nella maggior parte dei casi) in queste prime settimane del 2011, be’, è Wow dei Verdena. La band è arrivata al quinto disco in studio… ed è un doppio. Vi rendete conto? Un doppio nel 2011!

E infatti Roberta Sammarelli, bassista del gruppo, ci ha detto che le cose non sono state facili, sia dal punto di vista artistico che discografico. Eppure la band si è riuscita ad imporre, creando un album che, come ci ha detto Roberta stessa, sta avvicinando ai Verdena nuovi fan di tutte le età.

Oltre alla chiacchierata, com’è d’uso a Maps, un brano del disco. Buon ascolto!

… e se non ne avete abbastanza:
Il MySpace dei Verdena

Francesco | 08:00 | Tuesday 25 January 2011 | 1 Commento »
Interviste, Mp3, Podcast

Disco della Settimana: Iron & Wine – Kiss Each Other Clean

Iron and Wine – Kiss Each Other Clean

Eleonora | 16:11 | Monday 24 January 2011 | Comments Off
Disco della settimana

Less tv & Stereogram present: Geoff Farina & Chris Brokaw [Maps Session]

Una coproduzione Maps, Less tv e Stereogram.

Premessa: ciò che vedrete non è mai andato in onda.

Geoff Farina & Chris Brokaw erano in interrail, come due liceali, e fra le tappe del loro viaggio itinerante c’era anche Bologna. Per l’occasione la Unhip Records ha organizzato un secret concert nei propri studi.

Ma partiamo da Fantozzi. Già Fantozzi. Perchè quando il celebre protagonista irruppe sullo schermo di tutti gli italiani, gli autori non dissero mai a questi ultimi che le sue sfighe non erano poi così impossibili da succedere anche a noi comuni mortali, oltre a perseguitati dal divino come il nostro ragioniere di fiducia.

Sarà stato sicuramente un malocchio inferto da qualche potente al soldo del Biscione o di Murdoch, per danneggiare Less tv, che ultimamente sta infliggendo tanti danni alle due compagnie per eccellenza del panorama televisivo del degrado, fatto sta che questi cantanti folk and blues, abbiamo le prove, non comprano periodici d’informazione tecnologica.

Il nostro Chris Brokaw, entrato in saletta, se in un primo momento mi saluta cordialmente, in un secondo, visto il chiasso del clik della mia macchina fotografica, mi intima al silenzio durante l’esecuzione e alla completa immobilità del mio indice destro. Bene. Ora il problema sarà fargli capire che non sono un completo cazzone, nonostante l’aspetto, e che sono in grado di decidere il momento opportuno nell’usarla per fare una foto e quando per fare un video. Nell’imbarazzo generale, mentre incomincia l’intervista in diretta, impugno la macchina e subito vengo cazziato a gesti, senza poter ribattere (a microfono aperto). Panico. Cos’è lo stronzo ora non vuole essere ripreso?! Ero venuto in radio apposta quel giorno. Esco scazzato dalla saletta ospiti andando a bestemmiare in aramaico verso il distributore delle macchinette. Vedo gli sguardi di Fra e Gandolfi sbigottiti alla mia uscita dalla stanza ospiti.

Mentre continuo a invocare colui in cui non ho mai creduto da che nacqui embrione, incomincia a frullare nella mia testa la possibilità che il nostro Brokaw sia completamente all’oscuro delle enormi potenziali di una reflex d’oggi, e della sua capacità di fare video di ottima qualità. Ci vedo giusto.

Il povero Chris, sconsolato e avvilito, dalla sua presa di posizione ai miei occhi, quasi si prostituisce e assieme a Geoff mi regalano, finito Maps, due esecuzioni (una delle quali non eseguita durante la diretta) di una bellezza unica. Cosa che non sarebbe mai potuta succedere se fosse andato tutto liscio come al solito.

Già perchè un’altra cosa che si sono dimenticati di dirci, anche se forse passa fra le righe, è che Fantozzi proprio grazie ai suoi errori e alla sua incapacità nel non riuscirsi mai a fare la Signorina Silvani, salvava se stesso da morte certa e da un futuro coniugale ancora più disperato di come poteva essere quello con quella santa donna della Pina. Anche se forse non è il paragone più azzeccato, dal momento che non credo di ricordare alcun finale troppo positivo al termine di un suo qualche film. Cosa che invece è successa piacevolmente a me. Ma oh, stamattina mi sono svegliato con in testa Fantozzi che si buttava dal balcone e inseguiva l’autobus, sarà quello.

Quindi oltre a Little Maggie, già eseguita in diretta beccatevi anche Try Me One More Time.

Pietro | 09:00 | Monday 24 January 2011 | 3 Commenti »
Interviste, Live, Mp3, Podcast, Video

Nuova musica in città?

Maps diventa politico: non preoccupatevi, non ci candidiamo ad alcunché, ma non possiamo fare finta di non interessarci al futuro della nostra città, soprattutto quando si parla di musica e cultura. Per questo, qualche giorno fa, abbiamo invitato in studio Oderso Rubini, una vecchia conoscenza della nostra trasmissione e della musica a Bologna, per parlarci del progetto Bologna Città della Musica 2.0.

Di cosa si tratta? Di una serie di idee, linee guida, proposte e spunti che verranno consegnati alla prossima giunta cittadina. Gli ambiti di lavoro sono tre, e vedono la città secondo tre prospettive: come città della musica fatta, suonata e “commerciata”, quindi come città dei musicisti, dei concerti e del music-business. Siete incuriositi? Ascoltate l’intervista.

Francesco | 08:00 | Friday 21 January 2011 | Comments Off
Interviste, Mp3, News, Podcast