Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Archivio - December, 2010

Menomena live in Liverpool!

Metà della redazione di Maps di recente è stata in trasferta inglese e ha avuto la fortuna di vedere i Menomena dal vivo.
Godetevi le foto!

Francesco | 08:00 | Thursday 16 December 2010 | Comments Off
Speciali

A Rock’n'roll party, la festa di Città del Capo

Ormai ci siamo… questo venerdì 17 dicembre ci sarà la festa di fine campagna abbonamenti allo spazio (via san Vitale 67, Bologna).

Non saremo soli, con noi ci saranno i Buzz Aldrin, vincitori del prestigioso premio disco della settimana di Maps. Dopo è inutile aggiungere che si ballerà l’impossibile con i dj’s della radio. In console anche il nostro Francesco Locane e buona parte degli amici di Maps. Ci vediamo lì!

Jonathan | 17:17 | Wednesday 15 December 2010 | Comments Off
News

Audience Live Report: Iosonouncane e Offlaga Disco Pax @ Locomotiv Club 10.12.10


A Maps regaliamo spesso a voi ascoltatori biglietti per andare ai concerti. Voi, “in cambio”, ci mandate una breve recensione dei concerti stessi. Mary e Claudio, dopo averci mandato una recensione del concerto degli Shellac, ce ne mandano una del live di Offlaga Disco Pax e Iosonouncane al Locomotiv. E noi li apprezziamo.

Finalmente ha riaperto il Locomotiv fornito di nuovissima insonorizzazione e purtroppo anche di nuova tessera non più ARCI ma AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport). Speriamo non ci sia un altro rinnovo locale con conseguente nuova tessera obbligatoria.

All’ingresso sembriamo due passeggeri in fila per il check-in anziché due ascoltatori degli Offlaga ma non vogliamo perderci assolutamente la loro performance e quindi entriamo nel locale con valigie al seguito, appena tornati da un viaggio ma pronti ad intraprenderne un altro a bordo dell’astronave ODP che ricompenserà a pieno la nostra fedeltà.

Ad aprire il concerto degli Offlaga, Iosonouncane di cui già conosciamo alcuni brani poiché disco della settimana di Maps tempo fa. Il giovane cantautore sardo esegue cinque brani tra cui “La macarena su Roma”, tratto dall’album omonimo.
Un mix di Animal Collective e Deltahead, con vari suoni e voci (sussurri e grida che fanno da contorno) che si incontrano e si scontrano, si fondono e si sovrappongono, voci rubate un po’ qua e un po’ là tra la varia spazzatura che siamo costretti ad ascoltare in tv. Totalmente assuefatti dalla povertà culturale che la “società televisiva” ci propone, Iosonouncane fa da terapia d’urto, riproponendoci voci registrate dai vari programmi TV da “OK il Prezzo è Giusto” a “Non è la Rai” fino al jingle della “Corrida”.
Problemi con la “strumentazione di bordo” lo costringono ad eseguire l’ultimo brano a cappella, ma pur senza il fondo elettronico, la sua voce, sempre borderline e quasi tirata al limite dell’urlo, è sempre d’impatto.

Arriva quindi il momento degli Offlaga. Il trio di Reggio Emilia si esibisce stasera nell’ambito del “Prototipo Tour” che punta a riproporre i brani del repertorio discopaxiano giocando per sottrazione ed incentrando il suono sulle tastiere di Daniele Carretti ed Enrico Fontanelli che fanno da sfondo alla narrazione di Max Collini fatta di parole ed oggetti che vanno a ricomporre l’immaginario del “si stava meglio quando si stava meglio” in un momento storico, come preannuncia Max prima che cominci “Khmer Rossa”, privo di “verginità politica”. Il suono, pur mancante di chitarra e basso, non perde in enfasi ma regala anzi un impatto forse meno rock ma di certo più capace di dar luce ai testi di Max adesso più in evidenza e accompagnati da una nuova gestualità. Nei cinque quarti d’ora del concerto gli ODP pescano equamente tra Socialismo Tascabile e Bachelite ed ogni brano è come un mini rito collettivo perché ciascun pezzo ha ormai il sapore del piccolo grande classico.
I picchi di maggiore intensità si ritrovano in “Tono Metallico Standard” e
“Piccola Pietroburgo” che, lasciatecelo dire, sono i nostri due loro brani
preferiti di sempre. Chiude il concerto la lettura di un estratto dal libro di Maurizio Blatto L’ultimo disco dei Mohicani che non manca di regalare anche momenti esilaranti.

Una stupenda serata turbata soltanto dai soliti idioti fumatori infiltrati di turno che a tratti hanno reso la vita poco facile alle corde del povero Max. Offlaga Disco Pax resta una delle poche conferme nell’asfittico panorama indie italiano. Di certo tra gli eredi più plausibili ed originali dei CCCP Fedeli alla Linea insieme alle Luci della Centrale Elettrica.

N.B. Ci auguriamo che il Locomotiv torni alla chiusura dei concerti intorno alla mezzanotte, e così noi fedeli pendolari non saremo più costretti ad attendere il treno delle 4 di mattina.

Francesco | 08:00 | Wednesday 15 December 2010 | Comments Off
Speciali

The Divine Comedy al Piano…

Che piacere avere al telefono una leggenda come Neil Hannon, leader e praticamente unico membro costante dei The Divine Comedy!

Il ragazzo ne ha fatta di strada e l’ultimo album Bang Goes The Knighthood sta riportando al musicista inglese la fama di una volta. Ai nostri microfoni Neil ha raccontato che quest’ultimo è il suo tour di maggior successo in assoluto, cosa ancora più incredibile visto che i concerti sono tutti in solo, voce e pianoforte.

Dal treno su cui stava viaggiando ci siamo fatti raccontare tutti i segreti dell’ultimo album. Buon ascolto!

Jonathan | 11:53 | Tuesday 14 December 2010 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Campagna Abbonamenti 2010

Amiche e amici di Maps, ci siamo: inizia oggi la Campagna Abbonamenti 2010! Un periodo importante per noi di Città del Capo – Radio metropolitana, in cui chiediamo a voi ascoltatori di sostenerci con l’affetto che ci dimostrate ogni giorno e con un piccolo contributo affinché noi possiamo continuare a trasmettere in maniera libera e indipendente, come facciamo da più di vent’anni.

Da oggi a venerdì Maps cambia orario e si regala mezz’ora in più: inizieremo le danze, infatti, alle ore 15 e non alle 1530, come di consueto. Ogni giorno, quindi, due ore di quiz e lazzi, con ospiti in studio speciali, che scoprirete ogni giorno.

Orsù, quindi: ascoltateci e abbonatevi! Vi conviene più che mai!

Francesco | 15:51 | Monday 13 December 2010 | Comments Off
News

High Highs vs Wild Nothing

Da New York gli High Highs omaggiano i Wild Nothing. Ed ecco un video con brano loro.

Jonathan | 08:40 | Friday 10 December 2010 | 1 Commento »
Mp3, Video

Yuck: Holing Out, nuovo singolo in streaming

Comincia a prendere forma l’atteso album degli Yuck. La band di stanza a Londra, a cui per semplicità ora assoceremo solo l’etichetta indie rock, dopo aver disseminato durante tutto l’anno il proprio cammino di singoli, ha annunciato il titolo, omonimo, e la tracklist del primo lavoro sulla lunga distanza in uscita a Febbraio per Fat Possum.

Questo in streaming è “Holing Out”, dopo il già noto “Rubber”, nuovo singolo designato a trascinare chissà dove questo gruppo di appena ventenni troppo in fissa -grazie a Dio- con certi (r)umori degli anni 90 e le melodie che vi provenivano dal di sotto.

[photo]

Federico Pirozzi | 21:44 | Thursday 9 December 2010 | Comments Off
Mp3, News

Se i Clinic fanno bubblegum pop

In occasione della loro data al Covo abbiamo avuto modo di parlare con una delle nostre band preferite, i Clinic.

La formazione di Liverpool esiste dal 1997 e pubblica ogni due anni bellissimi album che vanno sempre a migliorare la loro formula fatta di pop psichedelico e canzoni malate. Il loro nuovo album Bubblegum cambia un po’ le carte in tavola, i ragazzi volevano concentrarsi maggiormente sulle melodie, usare chitarre acustiche e scrivere un disco pop.

Ade Blackburn, voce dei Clinic, ci ha raccontato il processo di scrittura, ci ha dispensato consigli sulla città di Liverpool ed ha svelato dove hanno preso le “camicie del guatemala” che indossano per questo tour.

Ascoltate l’intervista e la bella Milk and Honey.

Jonathan | 11:16 | Thursday 9 December 2010 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

The young love for Dominant Legs

Alzi la mano chi non ama i Dominant Legs.  Ora chi non ha mai ascoltato Young At Love And Life,  il loro EP d’esordio per Lefse. E per ultimi facciano un cenno quelli che non hanno un debole per i video non ufficiali girati dai fan.

Bene, nessuno si è mosso. Sapevamo di avere dei lettori informati e sensibili a queste chicche qui a Maps. Per chi non ha avuto il coraggio di farsi avanti invece è consigliato recuperare l’ascolto dell’agrodolce retro pop del duo di San Francisco formato dalle lisce chiome di Ryan Lynch, già chitarrista dei Girls, e Hannah Hunt. Provate a non innamorarvi.

Federico Pirozzi | 11:30 | Tuesday 7 December 2010 | Comments Off
Mp3, News, Speciali, Video

Disco della Settimana: Girls – Broken Dreams Club EP

Girls – Broken Dreams Club

Eleonora | 16:01 | Monday 6 December 2010 | Comments Off
Disco della settimana, News