Visita il sito di Radio Città del Capo
Barazzo

Archivio - February, 2010

Giulio Casale racconta Nanda Pivano

Si chiama La canzone di Nanda, ed è uno spettacolo diretto da Gabriele Vacis, scritto e interpretato da Giulio Casale, che ha tratto il testo dai diari dell’intellettuale recentemente scomparsa.

In occasione del passaggio bolognese dello spettacolo abbiamo sentito al telefono Casale, che non si occupa solo di teatro, ma è anche uno stimato musicista: basti ricordare il percorso dall’esperienza con gli Estra ai suoi lavori solisti. La chiacchierata è stata lunga e divertente e, come era già successo con i Let’s Wrestle, Casale ha sciolto la sua band. La riformerà? Buon ascolto!

Francesco | 09:20 | Monday 22 February 2010 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Il Signor Barazzuti e il problema dei gruppi inutili

Ora, va bene tutto, eh? Ma ci sono dei gruppi che – cazzo – mi fan venire voglia di scagliare le casse del mio stereo dalla finestra. Solo che c’ho ormai 75 anni. Se sollevo le casse del mio stereo, rimango piegato lì per un mese. Un mese e mezzo. Però…  Non si chiede tanto. Non si chiede a tutti i gruppi del pianeta di essere innovativi o rivoluzionari. Non si pretende da tutti i gruppi qualcosa di geniale. Ma c’è un limite a tutto.

L’altra sera mia nipote Teresa mi ha portato la solita valangate di mp3 che ormai mi porta ogni mese. Lo fa perché a me ci tiene. Lei sa quanto per me sia importante sentirmi giovane e ascoltare la musica dei giovani, ed essere come i lettori di questo blog che sono tutti giovani (e infatti appena gli ho toccato il loro idolo Jovanotti si sono subito presi male) e si vestono con le felpe e vanno ai concerti. Io ci tento anche di stare al passo coi tempi. Cioè, già il fatto che abbia imparato ad ascoltare gli mp3 la dice molto molto lunga sul mio impegno, no? Comunque. Arriva Teresa. Mi mette gli mp3 sull’iPod. Io ascolto l’iPod quando vado a dare da mangiare ai piccioni in piazza. Poi torno a casa, attacco l’iPod allo stereo e mentre spolvere i gingili della mia vetrinetta trash, ascolto ancora tutto per benino. Ho finito di ascoltare tutto solo oggi. Nove giorni dopo. E non è che mi ha messo tanta roba, eh? Tre dischi. Ma io i dischi li ascolto. Non è che ascolto due o tre canzoncine così tanto per, e poi vado in giro a dire che quel gruppo è bravissimo, quell’altro fa schifo solo con due canzone ascoltate. Io sono vecchio. C’ho tempo da perdere. Io i dischi li ascolto tutti. Dall’inizio alla fine. E posso quindi affermare con serenità che il nuovo disco di tali Northern Portraits fa veramente cagare. Ma una roba che non ci si crede. Il disco si intitola Criminal Art Lovers , dura 37 minuti (che è un bene, perché se fosse duranto 48 mi sarei incazzato ancora di più) e fa schifo.

Leggi tutto l’articolo »

Il Sig. Barazzuti | 09:18 | Sunday 21 February 2010 | 1 Commento »
Bullshit, Video

Broken Social Scene – Forgiveness Rock Record

Ecco finalmente il titolo del nuovo disco dei Broken Social Scene, ma soprattutto sotto in cambio della vostra mail trovate il pezzo in anteprima!
Jonathan | 16:37 | Friday 19 February 2010 | Comments Off
Mp3, News

Video: Caribou – Odessa

(via Pitchfork.tv)

Jonathan | 11:58 | Friday 19 February 2010 | Comments Off
Video

La prima volta in Europa (e a Maps) di Don Froth

E’ uno dei nomi più importanti della scena dubstep di Los Angeles, ed è stato il protagonista di una serata, non per niente chiamata Evento, che si è tenuta qualche settimana fa allo Scalo San Donato, qui a Bologna.

Grazie alla nostra Elle Solo (Soul Salad, Essi Vivono), Don Froth è venuto nei nostri studi, per parlarci di come è entrato in contatto con la musica che poi l’ha conquistato, delle sue innumerevoli produzioni e di quelli che saranno, a suo parere, gli astri nascenti nel suo campo. Buon ascolto!

… e se ancora non ne avete abbastanza:
Il MySpace di Don Froth

Francesco | 09:17 | Friday 19 February 2010 | Comments Off
Interviste, Mp3, Podcast

Nuovo video per i Liars!

L’angosciantissimo video per “Scissor”, tratto dall’imminente Sisterworld, in uscita ai primi di marzo per i Liars.

Francesco | 16:16 | Thursday 18 February 2010 | Comments Off
News, Video

Sigur Ros vs Sanremo? Fight!

UPDATE: Rockol ha sentito Marco Sabiu, il direttore d’orchestra del Festival, che ha spiegato: “Non è un plagio, ma è proprio Hoppipolla

Jonathan | 13:54 | Thursday 18 February 2010 | 3 Commenti »
Bullshit, Video

Heike Has The Giggles metton la sordina!

E sono arrivati anche da noi gli Heike Has The Giggles, band romagnola che si sta facendo conoscere da un paio di anni per gli innumerevoli live e ora finalmente anche per l’album di debutto intitolato semplicemente Sh!.

I ragazzi non hanno fatto fatica ad abbassare i volumi per i nostri intimissimi studi di via Berretta Rossa e hanno suonato tre canzoni dal disco, l’energia è rimasta intatta insiema alla natura semplice e diretta della loro musica.

Come al solito ecco il servizio completo: mp3, video e intervista!



Jonathan | 11:42 | Thursday 18 February 2010 | 1 Commento »
Interviste, Live, Mp3, Podcast, Video

Omonimia portami via (3 di 3)

Se quelli di Nirvana e Charlatans, di cui ci siamo occupati nelle scorse settimane, sono casi di omonimia che coinvolgono band lontane tra loro di almeno un paio di decenni, questa volta ci occuperemo di tre gruppi di fatto contemporanei, provenienti da stati diversi e accomunati tanto dalla ragione sociale quanto dall’appartenenza al macrogenere della psichedelia.

Primi, in ordine di importanza, sono i Kaleidoscope statunitensi, tra i pionieri della contaminazione tra acid rock e istanze musicali esotiche (asiatiche e africane), anticipando di qualche anno le future e fruttuose ibridazioni tra sonorità occidentali e la cosiddetta world music. Qui sotto un estratto dal loro lavoro più celebre, A Beacon From Mars (Epic, 1968):

Leggi tutto l’articolo »

Aurelio | 22:40 | Wednesday 17 February 2010 | Comments Off
Miscellanea, Mp3, Video

G of M: Shakira

Auuuuuuuuuuuu amici di Maps! Ecco a voi la lupa Shakira per una nuova puntata della vostra rubrica preferita Gods Of Mainstream.

La più amata dai colombiani (e non solo) è tornata quest’anno con il singolo Shewolf, caratterizzato soprattutto da nuove influenze della disco anni 70.

Che la nostra danzatrice del ventre preferita abbia messo da parte la sua anima latina? Niente affatto, è solo un proseguimento del suo importante impegno nell’imparare l’inglese, questa lingua sconosciuta, che le serve per poter fare successo, diventare una superstar, conquistare tutte le classifiche dell’intero continente americano e guadagnare quei du’ spicci che le servono per la tintura dei capelli.

Purtroppo la nostra diva dalle bizzarre acconciature non puo’ essere trattata alla stregua delle altre stelle di Gods Of Mainstream. Infatti, nonostante con Francesco ci siamo scervellati per trovare uno scheletro nell’armadio di Shakira, abbiamo scoperto che non ne ha. Nemmeno uno.

Nessun amante, nessuna paparazzata, nè droghe, nè foto imbarazzanti di sbronze…nulla. E’ fidanzata da ben nove anni con il figlio di un ex presidente argentino, un pezzo grosso insomma…e da lì non si schioda.

Come si può biasimarla? Ma soprattutto: chi avrà più soldi dei due?

Scopritelo con noi grazie al consueto podcast!

Eleonora | 16:32 | Wednesday 17 February 2010 | Comments Off
Gods of Mainstream, Podcast, Video